lunedì 30 gennaio 2012

Grande successo per la "Giornata dei bambini": consegnati i Bonus bebè e illustrato "Nati per leggere"

Sala consiliare gremita di genitori e bambini sabato a Calalzo per la mattinata dedicata ai più piccoli, con la consegna dei Bonus bebè e la conferenza di presentazione del progetto “Nati per leggere”. Protagoniste sono state le famiglie che nell’ultimo anno hanno accolto un nuovo nato: a loro, grazie anche alla collaborazione della Cassa di Risparmio del Veneto, sono stati consegnati i Bonus da 250 euro (200 dal Comune, 50 dall’Istituto di credito, sotto forma di carta prepagata) da parte del sindaco De Carlo e del direttore della filiale della banca Giuseppe Visintin. 
“Il Bonus, che ripetiamo per la seconda volta a vantaggio di tutti i nati nell’anno appena trascorso – spiega De Carlo – è contemporaneamente un messaggio di benvenuto ai piccoli calaltini, e un supporto alle famiglie nei primi mesi di vita del loro figlio. Non ci illudiamo che rappresenti da solo la ragione per restare a vivere in montagna, ma aggiungendosi ad un ‘pacchetto sociale’ di interventi per le famiglie può costituire un supporto concreto a contrasto dello spopolamento. In questo, troviamo nuovamente il supporto della Cassa di Risparmio del Veneto, appoggio prezioso per rendere più significativo il Bonus offerto ai giovani genitori”.

mercoledì 25 gennaio 2012

“NATI PER LEGGERE", BONUS BEBE' E VISITA AL MUNICIPIO: A CALALZO FINE SETTIMANA DEDICATO AI RAGAZZI

Bambini protagonisti in questo fine settimana a Calalzo, con due appuntamenti a loro dedicati. Il primo, venerdì, è la visita al Comune da parte dei ragazzini di V Elementare, che in mattinata, accompagnati dalle insegnanti, avranno la possibilità di entrare nel vivo della vita municipale. “E’ quanto mai importante che fin da bambini si sentano parte attiva di ciò che succede in Comune – spiega il sindaco Luca De Carlo -, percependolo non come un palazzo a loro estraneo ma come una comunità con delle regole, in cui ognuno fa la propria parte e trae dei vantaggi proprio nel momento in cui ne diventa componente attiva. Sono sempre stato un sostenitore della necessità dell’educazione civica per i nostri scolari, facendo loro comprendere i doveri ma anche i diritti che possono recepire dall’amministrazione comunale, il suo ruolo per la comunità, le sue strutture a servizio della cittadinanza. Tutto questo nella speranza che questi bambini, una volta divenuti giovani e adulti, vogliano farsi parte attiva nella vita comunale, magari candidandosi al Consiglio”.

sabato 21 gennaio 2012

"LA VOCE DELLE ISTITUZIONI", IL VIDEO DELLA PUNTATA DEL 20 GENNAIO

Pubblico il video della puntata de "La Voce delle Istituzioni" andata in onda il 20 gennaio 2012 su Telebelluno. L'intera trasmissione è visibile a questo link del mio canale Youtube. Con il giornalista Svaluto Moreolo ho trattato diversi argomenti, da Equitalia alla "missione" di un sindaco, dai lavori pubblici a Calalzo all'unione dei servizi con i Comuni vicini, dalla raccolta differenziata dei rifiuti alla politica nazionale.

giovedì 19 gennaio 2012

CALALZO ED EQUITALIA SU "LA7": ECCO IL VIDEO!

Oggi sono stato ospite a "L'aria che tira", la trasmissione condotta da Myrta Merlino su La7, per trattare dell'iniziativa del Comune di Calalzo di escludere Equitalia dalla riscossione coatta dei tributi. Pubblico qui sotto il video del mio intervento in studio a Roma, ringraziando Osvaldo Da Vià per la registrazione! Chi non lo visualizzasse qui sotto può scaricarlo a questo link. Per vedere l'intera puntata, cliccare questo link.
video

martedì 17 gennaio 2012

CALALZO CONTRO EQUITALIA SU RAI3. ECCO IL VIDEO DI "BRONTOLO"!

Ieri 16 gennaio durante la trasmissione "Brontolo" su Rai3, condotta da Oliviero Beha, è andato in onda un servizio sulla decisione di Calalzo di escludere Equitalia dalle riscossioni per conto del Comune, risparmiando oltre 10.000 euro l'anno. Ecco il video. Per chi non lo visualizzasse, lo si può scaricare dal mio canale Youtube cliccando qui.
video

lunedì 16 gennaio 2012

IL VIDEO DEL MIO INTERVENTO A CANALE ITALIA

Ecco il video della mia partecipazione al talk show di Canale Italia, venerdì sera 13 gennaio. In studio con me anche il sindaco di Cortina Andrea Franceschi. Tema della puntata, il blitz del Fisco a Cortina a fine anno, e l'evasione fiscale. (Video eventualmente scaricabile a questo link)
video

sabato 14 gennaio 2012

TORNEO DI SCOPONE PER "DOTTOR CLOWN", ECCO I VIDEO!

Grandissimo successo venerdì sera per il triangolare di scopone sul ghiaccio tra giornalisti, amministratori cadorini e amministratori agordini, presso l'Arena di Calalzo. Alla fine, al di là del risultato che ha premiato il Cadore, sono stati raccolti quasi 1.000 euro che sono stati consegnati all'associazione "Dottor Clown Belluno", impegnata nel regalare un sorriso ai bambini ricoverati nei reparti degli ospedali bellunesi.
Ripropongo qui i servizi televisivi di Telebelluno ed Antenna3, andati in onda nei tg di oggi sabato 14 gennaio.
TELEBELLUNO (di Giambattista Zampieri):
video
ANTENNA3 (di Daniele Dalvit):
video

martedì 10 gennaio 2012

TRIANGOLARE DI SCOPONE AMMINISTRATORI-GIORNALISTI PER "DOTTOR CLOWN"!

Volontari dell'associazione "Dottor Clown Belluno"
“Facciamo ridere per aiutare chi fa ridere, impegnandoci in un triangolare di scopone a scopo benefico tra giornalisti e amministratori del Cadore e dell’Agordino. Un’occasione per raccogliere fondi a favore di Dottor Clown Belluno, associazione di volontari vicina ai piccoli degenti nei reparti ospedalieri regalando loro un sorriso nei momenti di sofferenza”.
Così il sindaco di Calalzo Luca De Carlo e il collega di San Tomaso Agordino Moreno De Val annunciano l’evento che venerdì prossimo 13 gennaio vedrà contrapposte tre squadre (due di amministratori, una di cronisti) in un torneo triangolare di scopone sul ghiaccio, che si svolgerà dalle 20.30 presso l’Arena calaltina. Un’idea, spiegano i due sindaci, “nata per caso ma che presto ha trovato concordi i giornalisti di quasi tutte le testate della provincia e una nutrita schiera di amministratori del Cadore e dell’Agordino. La ‘disciplina’ scelta è in linea con l’obiettivo di regalare un sorriso, e non solo ai bambini: lo scopone sul ghiaccio infatti assicura divertimento anche a tutti coloro che vorranno assistere a questo torneo per scopi benefici, vedendo impegnati sul ghiaccio i propri amministratori armati di scope”.

venerdì 6 gennaio 2012

CORTINA NON E' GOMORRA. LA RASSEGNA STAMPA DI OGGI

Pubblico alcuni degli articoli apparsi sui quotidiani nazionali di oggi 6 gennaio 2012 relativamente a queste mie dichiarazioniGuarda a questo link il servizio di Antenna3 Belluno. [Per visualizzare gli articoli in formato originale, cliccare su ogni immagine qui sotto. Apparirà la foto in una pagina a sfondo nero; cliccare quindi col tasto destro del mouse sull'immagine, e salvarla. Si aprirà allora in formato leggibile]
Libero
Corriere del Veneto
Corriere del Mezzogiorno

La Repubblica
Il Gazzettino

giovedì 5 gennaio 2012

CORTINA NON E' LA GOMORRA DELLE DOLOMITI! IL FISCO FACCIA CONTROLLI ANCHE AL SUD

Ecco l'Ansa uscita oggi alle 14.57 con le mie dichiarazioni riguardo ai controlli del Fisco a Cortina. Piena solidarietà al sindaco Franceschi e a tutti i cortinesi onesti, definiti su La Repubblica" di oggi "tutti evasori" ed abitanti della "Gomorra delle Dolomiti" (per leggere l'articolo di Francesco Merlo cliccare qui).
FISCO: SINDACO CALALZO, AL SUD NON CONOSCONO SCONTRINI FISCALI. CORTINA CHIEDA DANNI A CHI LA DIPINGE COME GOMORRA DOLOMITI 
(ANSA) - CALALZO (BELLUNO), 5 GEN - "L'ho detto al sindaco Franceschi: se io fossi un cittadino di Cortina mi costituirei parte civile per chiedere i danni a chi, sui quotidiani di oggi, sta cercando di svilire la città e farla passare per la Gomorra delle Dolomiti". Sfoga così tutta la sua rabbia il primo cittadino di Calalzo, Luca De Carlo, comune vicino alla 'perla delle Dolomiti', commentando il lavoro degli ispettori dell'Erario nella località ampezzana e il clamore negativo sui media.
Pur ribadendo che "i controlli sono giusti e vanno fatti", De Carlo critica "la teatralità dei controlli, che hanno svilito un territorio e la sua gente, facendola passare per delinquente". E aggiunge: "se gli ispettori fossero andati a Capri o Taormina probabilmente la percentuale di evasione scoperta sarebbe 20 volte superiore. Ammesso che al Sud sappiano cosa sono gli scontrini fiscali". Per il sindaco di Calalzo - che dice di solidarizzare, "pur da non leghista", con il governatore Zaia - "c'é la classica disparità di trattamento: da una parte un Paese che tira, il Nord, dall'altra un Paese che è al traino del primo da anni e dove si evadono molto di più le tasse". (ANSA).
Leggi l'articolo su:
Corrierealpi.it
- Gazzettino.it
Ilfattoquotidiano.it